Gli anabolizzanti e il loro effetto sulla massa muscolare

Gli anabolizzanti e il loro effetto sulla massa muscolare

L’evidenza suggerisce che i sollevatori di pesi che abusano di steroidi anabolizzanti hanno tendini più rigidi, il che potrebbe portare a un aumento del rischio di lesioni tendinee. Molte persone che si iniettano steroidi anabolizzanti possono utilizzare attrezzi non sterili o condividere aghi contaminati con altri utenti. Ciò aumenta il rischio di contrarre infezioni virali pericolose per la vita, come l’HIV, l’epatite B e C.

È quindi sconsigliato nell’età dello sviluppo per evitare una stimolazione della muscolatura troppo consistente e un’eccessiva riduzione della massa grassa. Il body building è una disciplina che richiede un allenamento costante con il quale si cerca di portare i muscoli al massimo sforzo che possono sopportare; per questo è adatto solo a chi non ha patologie muscolari, cardiache o fisiche in generale. Il fine di questa trasformazione corporea non è lo sviluppo della forza fisica ma esclusivamente il raggiungimento di fini estetici, ossia la “bellezza” secondo i canoni del body building. Infine, i dosaggi dei prodotti che assumi determineranno in gran parte la quantità di massa che guadagnerai.

Effetti degli anabolizzanti sulla salute

Gli steroidi anabolizzanti conferiscono un chiaro vantaggio in termini prestazionali e di recupero sia dall’allenamento che dagli infortuni, mettendo però a rischio la salute dell’atleta e rendendo la competizione scorretta nei confronti di chi non fa uso di sostanze. Quando si assumono gli steroidi del testosterone, il corpo li considera come testosterone naturale e li utilizza per stimolare la crescita muscolare. Questo avviene perché il testosterone provoca l’aumento della produzione di proteine nei muscoli, che a loro volta si traduce in aumento della massa muscolare e della forza.Inoltre, gli steroidi del testosterone possono aiutare a ridurre i tempi di recupero tra gli allenamenti. Ciò significa che gli atleti possono esercitarsi con maggiore intensità e frequenza senza rischiare di danneggiare i muscoli.

In genere viene prescritto a fronte di un dimagrimento associato a un intervento chirurgico, a infezioni ricorrenti, a gravi traumi o a ragioni ignote. Pertanto, il fenomeno è un problema riguardante non solo l’etica sportiva ma anche la salute pubblica. È importante ricordare che i corticosteroidi non curano la causa ma agiscono sulla sintomatologia alleviandone i disturbi.

  • Il più delle volte purtroppo, gli effetti avversi gravi e potenzialmente letali vengono sottostimati, soprattutto perché possono verificarsi dopo molti anni.
  • Prendere numerosi steroidi può causare una ccessiva ritenzione idrica o addirittura gonfiore se si mangia troppo.
  • La vigoressia è stata inizialmente descritta come una forma di anoressia nervosa (anoressia inversa); successivamente il cambiamento della denominazione è dipeso dall’osservazione che le disfunzioni non erano legate a una ipoalimentazione, ma all’immagine della composizione muscolare.
  • L’abuso di steroidi anabolizzanti è spesso associato a una forma di dismorfofobia corporea chiamata dismorfia muscolare.
  • Cerca di adottare una dieta adatta a te e allenati correttamente nella giusta maniera nel tuo allenamento con i pesi.

L’uso/abuso di steroidi anabolizzanti – che, lo ricordiamo, sono farmaci molto potenti – può determinare una moltitudine di effetti collaterali, lievi o seriamente dannosi, o addirittura pericolosi per la vita. Anche se non si verifica dipendenza fisica, può insorgere una dipendenza psicologica, in particolare nei bodybuilder agonisti. La ginecomastia Ingrossamento della mammella negli uomini Le patologie mammarie non sono frequenti nell’uomo.

Quanti anni vive un bodybuilder?

Akita et al. recentemente ha dimostrato che un romanzo SARM, NEP28, aumenta l’attività della neprilisina oltre ad avere effetti anabolici sistemici con effetti androgeni ridotti. Hikichi et al. ha contribuito a chiarire i meccanismi della specificità dei tessuti nel 2015 studiando un SARM sperimentale, TSAA-291. Utilizzando saggi reporter, un metodo per valutare il grado in cui un fattore di trascrizione attiva i geni target, gli investigatori hanno confrontato il diidrotestosterone (DHT) e il TSAA-291. Mentre sono state osservate risposte geniche quasi identiche usando saggi reporter per le cellule muscolari scheletriche, l’attività agonista del TSAA-19 nelle cellule della prostata era circa la metà di quella del DHT.

Un altissimo numero di utilizzatori di steroidi frequenta le palestre e non è un agonista e non gareggia, ma semplicemente vuole un corpo più estetico. I benefici dell’uso di steroidi in teoria, sono il maggior aumento di massa muscolare, la riduzione della massa grassa, il maggior aumento di forza e recupero psicofisico dalle sedute allenanti e talvolta un senso generale di benessere psicofisico. La dose, cioè il quantitativo di steroidi utilizzato deve essere sufficiente a garantire una adeguata sintesi proteica. I risultati ottenibili dall’uso di anabolizzanti sono proporzionali al quantitativo di steroidi utilizzati.

Come brevemente accennato nel paragrafo introduttivo, Bulk Extreme è un innovativo integratore il cui impiego promette di rivoluzionare in via definitiva lo sviluppo della muscolatura. Come testimoniato da migliaia di utenti, il prodotto descritto all’interno di questo articolo riesce a fare veri e propri miracoli e modellare in poche settimane un fisico da sogno. Può anche aiutare ad aumentare la massa, ma questo è un problema che riguarda più i principianti che gli atleti esperti.

Hanno dimostrato una significativa riduzione della crescita tumorale delle cellule tumorali della prostata nel contesto delle concentrazioni intraprostatiche di testosterone intraprostatico sopra fisiologico. Allenatori e atleti sostengono la capacità di questi farmaci di aumentare la massa muscolare, incrementare la forza, la velocità e l’accelerazione, se assunti durante intensi programmi di allenamento. Inoltre, poiché accrescono anche l’aggressività e le motivazioni personali, fatti questi ritenuti agonisticamente favorevoli, gli anabolizzanti sono utilizzati nelle discipline che necessitano di prestazioni brevi ed esplosive come i lanci, il sollevamento pesi e le corse veloci. Nonostante questi dati, non è tuttavia chiaro, da un punto di vista strettamente scientifico, se effettivamente gli androgeni siano in grado di incrementare la prestazione atletica.

Anabolizzanti steroidei: uso nel bodybuilding ed effetti collaterali

E’ possibile effettuare una distinzione generale tra gli effetti collaterali che si verificano durante un ciclo, come la ginecomastia, la ritenzione idrica e l’aggressività, e quelli che si verificano dopo un ciclo, cioè disfunzione erettile e calo della libido. I farmaci a scopo anabolizzante vengono assunti generalmente in maniera ciclica, cioè intermittente. La conoscenza dei presunti benefici ed effetti avversi si basa esclusivamente sui dettami dei preparatori atletici o provengono da articoli a carattere divulgativo avvalorati da improbabili fonti scientifiche. Se si ha la sensazione di dipendere dagli steroidi anabolizzanti, rivolgersi al più presto al proprio medico curante.

Ciò che è opportuno ribadire è che l’uso illecito di steroidi è presente in tutti gli ambienti sportivi e in tutte le classi (professionisti, dilettantisti o amatoriali). I farmaci steroidei, per svolgere l’azione antinfiammatoria bloccano l’espressione dell’enzima fosfolipasi (responsabile della produzione di blogdifitness acido arachidonico), impedendo la produzione di mediatori dell’infiammazione. Gli steroidi sono un gruppo di sostanze lipidiche caratterizzate da un nucleo chiamato sterano, al quale si legano più catene laterali. Vengono usati nella cura di diverse malattie e spesso impropriamente nel mondo del bodybuilding.

Un sovradosaggio o un uso troppo prolungato possono determinare dolori addominali, ritenzione idrica e anche aumento di peso. Infine non possiamo non citare i prodotti inibitori della miostatina che, sebbene non molto diffusi, sono capaci di aumentare la crescita muscolare senza modulare la spinta endocrina. In particolare diminuendo questa proteina, la miostatina appunto, si registrano elevatissimi aumenti della massa magra, e senza variare i livelli ormonali.